Il caffè ti rende nervoso?

Il 97% degli italiani beve caffè -che sia espresso, americano, cappuccino o macchiato - 1 o più volte al giorno. In media gli italiani bevono circa 4 caffè al giorno di cui solitamente 2 a casa, 1 al bar e 1 in ufficio, principalmente in 3 momenti della giornata: colazione, metà mattina e fine pasto/cena... cosa c'è di meglio di un caffé?!

L’Europa è il primo consumatore al mondo di caffè, con l’Italia al 2° posto per le importazioni e al per consumo. Sul territorio nazionale sono presenti oltre 2.900 imprese, tra torrefazioni e commercio al dettaglio.

A casa gli italiani prediligono ancora la preparazione con la moka (87%), utilizzando il caffè già macinato, ma le macchinette espresso con le cialde rosicchiano terreno giorno dopo giorno.


Una statistica, creata da Quartz e basata sui dati Euromonitor, ci ridimensiona ad un misero 42° posto con un consumo medio di 0,336 tazze pro capite al giorno.

Sul podio troviamo la Finlandia (12 kg procapite), la Norvegia (9.9) e l’Islanda (9)
Poi scendiamo giù fino all’Italia con 5.9 kg procapite.
Se poi scopri che l’unità di misura utilizzata è quella dei contenitori di cartone usati per i caffè cosiddetti “americani” allora tiri un sospiro di sollievo.

Per noi italiani «il caffè è un piacere, se non è bbono che piacere è» (cit.).

Un piacere che non possono capire coloro che, come nei film americani, passano le giornate sorseggiando decine di tazze mug di caffè americano.

 

Ma l'espresso italiano piace sempre più.

E questo spiega bene il motivo della recente diffusione delle macchine per caffè espresso in cialde in tutto il mondo. Ed in questo campo siamo orgogliosamente in cima alla classifica.

Potremo di dire di sentirci in …Paradiso. 

E la Lavazza, leader del settore, l’ha capito dal 1995 con spot affidati a registi del calibro di Alessandro D'Alatri e Gabriele Salvatores ha ideato una campagna di comunicazione con protagonista San Pietro interpretato dal grandissimo Riccardo Garrone, gli anni '90 vedono le avventure ironiche e naïf del Paradiso tutto nuvole e angeli suadenti per poi lasciare il posto alla coppia Bonolis-Laurenti (che ebbe anche come guest star Julia Roberts), per arrivare all’archistar interpretata da Maurizio Crozza che vorrebbe rivoluzionare il Paradiso attorniato da angeli cherubini che sanno solo dire “yesssa.

Certo che è risaputo anche che «il caffè rende nervosi».

Infatti una società alimentare brasiliana (São Braz) ha ideato una serie di macchinette da caffè “animate” ispirate ad alcune situazioni ansiogene e stressanti come un capoufficio irascibile ed un bimbo che urla.
 

 

 

 

 

 

 

 

Ma questo capita dall’altra parte del mondo.

Per noi, il «caffè più lo mandi giù, più ti tira su!».

 

 

Please reload

Post in evidenza

Lo dico a voi… ma che resti tra noi. 😉
Avevamo programmato di iniziare a divulgare il blog di pAint us sui canali social non prima di lunedì.
(La dat...

Here we are.

February 4, 2017

1/1
Please reload

Post recenti

October 26, 2018